Home Internet Come Riconoscere un Email Sospetta con Allegato Virus

Come Riconoscere un Email Sospetta con Allegato Virus

114

Ogni giorni arrivano migliaia di email sospette che possono contenere dei virus. E’ fondamentale capire da subito quale può essere un email che possa contenere un allegato che una volta aperto potrebbe danneggiare il nostro PC o smartphone. La soluzione migliore sarebbe quella di riconoscere a colpo d’occhio l’email spam e cestinarla senza cliccare su link o scaricare degli allegati sul nostro dispositivo. E’ proprio questo l’intento della nostra guida, aiutare gli utenti, anche quelli meno esperti su Come Riconoscere un Email Sospetta con Allegato Virus in pochissimi secondi. E allora sei pronto?

Come Riconoscere un Email Sospetta con Allegato Virus

 

Mittente

La prima cosa che dovrai fare è quella di controllare il mittente. Detto così potrebbe essere senza dubbio una cosa banale ma molto spesso per la fretta del lavoro o magari perché apriamo l’email da fuori ufficio, ci può portare quella di commettere l’errore che non vorremmo mai fare: cliccare su link o allegato.


Una volta individuato l’indirizzo di posta elettronica, pensiamo bene se è un email che conosciamo, che fa parte della nostra cerchia di contatti di lavoro o di una persona che frequentiamo.

Se l’email proviene da qualche istituto di credito, assicurazione, e-commerce o qualsiasi altra attività sospetta è bene digitare su Google il nome o copiare l’email per capire se questa esista realmente e fa riferimento ad un istituto o attività esistente. Fai attenzione perché potresti cadere nella trappola del cosiddetto phishing, dove inserendo dei dati su dei siti fake, cioè creati ad hoc per questo tipo di truffe, raccoglieranno i dati emersi e potrebbero rubarvi account ed eventuali soldi.

Molto spesso le mail possono avvicinarsi molto a quelle già esistenti come esempio@postaita.com molto spesso invece sono facilmente riconoscibili come poste@jaayanncts.com.


 

Destinatari

Molto spesso le email sospette vengono mandati in modo massimo, cioè ad un lista di migliaia di contatti. Potrebbe succedere che campi Cc (quello dei destinatari in copia carbone) siano presenti le email di altre aziende o persone. Se non dovessi esserci nessuna email fate comunque attenzione e passate agli step successivi, perché la verifica dell’email sospetta non è purtroppo ancora finita.

Se esistono invece altre email è senza dubbio un campanello d’allarme che sei all’interno di una catena di Sant’Antonio, oppure del tentativo di auto-replicazione di un virus contratto dal mittente. Molto spesso il mittente non sa nemmeno dell’esistenza dell’invio di queste email sospette, questo motivo sarebbe opportuno avvisarlo in modo da poter contattare un tecnico per eventuali verifiche.

 

Allegati

Fai attenzione sempre agli allegati che sono il cuore della vera e propria truffa. Non scaricare nessun file che può a primo avviso sembraci sospetto. Molto spesso gli allegati che finiscono con estensione in .ISO sono quelli che possono rivelarvi dei veri e propri virus, che una volta installati sul PC possono darti un bel po’ di grattacapi. Inoltre fate molta attenzione alle finte estensioni come per esempio documento.PDF.ISO. In questo caso non scaricheremo un pdf ma un applicazione che una volta cliccato si installerebbe sul nostro PC o smartphone.

 

Testo dell’Email

Anche il testo può farci capire se siamo di fronte ad una email sospetta e che possa contenere un virus. Controlla attentamente che questa non contenga in primis errori grammaticali molto frequenti in questo tipo di posta elettronica.

Valutiamo attentamente che l’email provenga da nostro istituto di credito. Ad esempio se abbiamo un conto corrente postale e arriva un email da banca Intesa qualcosa sicuramente non quadra.

Inoltre abbiamo raccolto quali sono le email più frequenti di truffe online:

  • Eredità di Parenti Lontani – Una delle truffe più longevi che si possa avere davanti. Un parente lontano di una nazione sperduta ci lascia una grossa eredità ma per poterla riscuotere dobbiamo pagare una somma di denaro. Non cliccate in nessun link e cestinate l’email fasulla, a meno che non abbiate veramente un parente milionario lontano.
  • Istituti di Credito – Anche questa è una delle truffe più utilizzate, specialmente se utilizzano lo stesso nome della tua banca. Di solito ti indicano che il tuo conto potrebbe essere bloccato o che hai ricevuto una somma di denaro in bonifico e di inserire i dati di accesso al tuo conto per verificare. Anche in questo caso non cliccate su nessun link ma soprattutto non inserite dati che possono essere facilmente codificati dagli hacker.
  • Reimpostazione Password – Un altro tentativo di phishing molto diffuso è quello dell’invio di email che ti consentono di reimpostare password per determinati siti dove siamo iscritti. Anche qui non inserire nessuna password di accesso ed eventuali nickname e non cliccate su nessun link presente nella mail che potrebbe farci scaricare a nostra insaputa dei malware che potrebbero installarsi sul nostro PC o dispositivo mobile.

 

Potrebbe anche interessarti: Come Evitare Truffe su Facebook Marketplace

Weareblog è un blog multicategoria con tantissimi tutorial sul mondo della telefonia, internet e Computer. Una scrittura facile e senza troppi giri di parole, permetterà anche agli utenti meno esperti di trovare la soluzione più idonea al loro problema. Uno staff sempre attento alle novità del settore vi terrà sempre aggiornato. E allora cosa aspetti? Entra su Weareblog.it