Purificatore d’Aria: Mini Guida per l’Acquisto

21
views

Il purificatore d’aria permette di combattere l’aria inquinata di casa, che secondo alcune ricerche risulta essere persino 5 volte peggiore di quella esterna. Il motivo di questo valore è dato dal fatto che all’interno di casa si utilizzano diversi strumenti e detergenti oltre al fatto che non avviene un corretto ricambio di aria.

Vediamo meglio cosa fa un purificatore d’aria e come scegliere il migliore.


Purificatore d’Aria: Mini Guida per l’Acquisto

 

Purificatore d'aria guida all'acquisto

 

Cosa Fa un Purificatore d’Aria

Arieggiare gli ambienti è fondamentale per purificare l’aria di casa, ma non sempre è possibile per questo viene in aiuto il purificatore d’aria. Questo strumento permette di neutralizzare gli inquinanti che sono invisibili all’occhio umano e così riduce il rischio di malattie innalzando il benessere e il comfort che si prova nell’ambiente stesso.

L’uso del purificatore di aria in casa permette anche di combattere le micro particelle che provocano allergie, oltre ad acari, pollini, fumo e ogni altra sostanza tossica immessa nell’ambiente come ad esempio quelle di stufe e camini.

Avere un depuratore d’aria in casa è ottimale in particolare quando vi sono bambini piccoli, donne in gravidanza o soggetti affetti da allergie croniche.

 

Purificatore d’Aria: Caratteristiche da Valutare in Fase di Acquisto

I modelli in commercio sono diversi, anche se la maggior parte hanno uno o più filtri che permettono di catturare sino al 99% degli inquinanti presenti nell’ambiente.

I migliori sono quelli con un prefiltro che blocca le particelle più grossolane, mentre il filtro a maglia molto fine detto filtro HEPA blocca le particelle fino a 0,3 micrometri. Un ultimo filtro, presente nei purificatori di aria più sofisticati, a carbone attivo permette di pulire l’aria da inquinanti come cattivi odori e fumo.

A seconda delle caratteristiche del modello che andate a scegliere il costo cambia e anche a seconda della grandezza. Quest’ultima va valutata sulla base del vostro ambiente casalingo, acquistare infatti un modello piccolo per un ambiente grande non porterebbe nessun vantaggio, perché non avrebbe la capacità necessaria di purificare l’ambiente in modo adeguato.

Quindi prima di apprestarvi all’acquisto controllate sulla confezione i mq per i cui è consigliato così da evitare di fare un acquisto errato e non funzionale.

Un’altra caratteristica da controllare prima dell’acquisto è la potenza del purificatore d’aria. Anche questa è fondamentale tanti più metri cubi abbiamo in casa, tanto maggiore dovrà essere la sua potenza per poter svolgere un lavoro egregio. Se il purificatore deve lavorare più a lungo di quanto sarebbe davvero necessario le sue prestazioni vengono influenzate negativamente, inoltre avrà vita più breve e consumerà più energia elettrica di quanto previsto.

Un ultimo aspetto da controllare prima dell’acquisto è il rumore che fa il modello per cui state optando. Spesso questa caratteristica viene trascurata, ma è importante perché se vi trovate con un depuratore d’aria rumoroso e fastidioso, sicuramente lo userete pochissime volte per poi riporlo nella scatola e dimenticarlo per sempre. Quindi controllate che il livello di rumore sia inferiore a 30 db, livello ideale per dormire sonni tranquilli e per svolgere attività quotidiane senza distrazioni.

Weareblog è un blog multicategoria con tantissimi tutorial sul mondo della telefonia, internet e Computer. Una scrittura facile e senza troppi giri di parole, permetterà anche agli utenti meno esperti di trovare la soluzione più idonea al loro problema. Uno staff sempre attento alle novità del settore vi terrà sempre aggiornato. E allora cosa aspetti? Entra su Weareblog.it