Home Canapa Cannabis Legale e Illegale: Qual’è la Differenza?

Cannabis Legale e Illegale: Qual’è la Differenza?

114

Capita sempre più frequentemente, negli ultimi tempi, di imbattersi nella denominazione “cannabis legale”, ma di che cosa si tratta?


La cannabis, nota anche come canapa, è una pianta che si presta a molteplici utilizzi, anche di natura industriale, tuttavia a livello di senso comune essa è nota soprattutto come sostanza stupefacente.

Cannabis Legale e Illegale: Qual’è la Differenza?

 

La Cannabis Come Sostanza Stupefacente

La cannabis rientra infatti nella categoria delle cosiddette droghe leggere, essendo una sostanza che conferisce effetti psicotropi moderati, ma comunque non trascurabili.

Trattandosi appunto di uno stupefacente, la cannabis è una sostanza illegale, in Italia proprio come in molte altre nazioni, di conseguenza chi vuol procurarsene deve giocoforza far riferimento al mercato illegale.

Al di là di questo, il consumo di cannabis come sostanza stupefacente è un comportamento che va assolutamente evitato proprio perché, come detto, è una sostanza che può avere effetti psicotropi più o meno accentuati.

 

Cannabis Legale: Cosa la Contraddistingue?

canapa

Come si diceva, oggi capita molto spesso anche online di imbattersi nella denominazione “cannabis legale”, vi sono anche e-commerce dedicati come prodotti-cannabis.it che vendono questo tipo di prodotti in modo trasparente, ma com’è possibile questo?

Ciò che viene proposto da siti web quale quello menzionato è in effetti legale, e se ci si chiede perché, il motivo è presto detto: tutti i prodotti a base di cannabis in questione, infatti, presentano delle quantità di THC inferiori a determinate soglie e tali quantità escludono la possibilità che possano verificarsi degli effetti psicotropi.

Con l’acronimo THC si indica il delta-9-tetraidrocannabinolo, principio attivo che è contenuto nella cannabis stupefacente e che conferisce un particolare effetto psicotropo.

Se, come si diceva, nel prodotto le quantità di THC sono inferiori alle soglie stabilite dalla legge, e bisogna dire che la normativa italiana che disciplina il settore è molto rigida, il prodotto è privo di effetti psicotropi, di conseguenza può essere venduto ed acquistato in piena libertà.

Alla luce di questo, dunque, la cannabis legale può essere acquistata solo ed esclusivamente tramite aziende che commerciano in modo regolare, attraverso e-commerce o negozi fisici; se ci si procura del prodotto tramite canali illeciti non si può avere alcuna sicurezza sul fatto che esso sia privo di effetti psicotropi e dunque sicuro.

 

Una Differenza che va al di là dell’Aspetto Normativo

La differenza tra cannabis legale ed illegale, dunque, non è di natura puramente normativa, ma riguarda anche le caratteristiche del prodotto e, soprattutto, gli effetti che esso può garantire.

Sebbene, come detto, la cannabis legale non sia una sostanza stupefacente, il suo consumo è molto apprezzato in quanto questa sostanza naturale può donare comunque delle sensazioni piacevoli e assolutamente non psicotrope, come ad esempio delle sensazioni di relax e di distensione mentale.

Proprio per questi motivi, d’altronde, si parla sempre più spesso di cannabis terapeutica, ovvero dell’uso di questa sostanza naturale per contrastare particolari condizioni come possono essere forti stati d’ansia o attacchi di panico.

Weareblog è un blog multicategoria con tantissimi tutorial sul mondo della telefonia, internet e Computer. Una scrittura facile e senza troppi giri di parole, permetterà anche agli utenti meno esperti di trovare la soluzione più idonea al loro problema. Uno staff sempre attento alle novità del settore vi terrà sempre aggiornato. E allora cosa aspetti? Entra su Weareblog.it