Come Creare un Home Studio con 400 euro

24
views
Creare un ottimo Home Studio per poter creare le nostre produzioni è senza dubbio il sogno di molti producer. Avere la giusta attrezzatura che ci permette di creare produzioni musicali di qualità è senza dubbio la priorità e la strada giusta da percorrere. In questo articolo scopriremo insieme Come Creare un Home Studio con 400 euro. Magari non sarà uno studio professionale perché dovremo “tagliare fuori” molti componenti importanti del processo produttivo, ma che sarà sicuramente fondamentale per buttare sul nostro sequencer di fiducia tutte le idee che vogliamo.

Come Creare un Home Studio con 400 euro

 

Scheda Audio

Iniziamo subito con la ricerca di un ottima interfaccia audio. Esistono tantissime marche che sono diventata una garanzia nel mondo musicale. Tra questi senza dubbio possiamo citare la Focusrite, M-Audio, Tascam e moltissimi altri brands. Possiamo dire che le caratteristiche dei modelli di fascia medio-bassa sono molto simili. Tra quelle più importanti, per comodità, che sia esterna e che viene alimentata tramite porta USB (3.0) che ha sostituito del tutto o quasi la connessione FireWire oramai non disponibile da tempo su molti PC portatili. E’ importante verificare che ci sia l’uscita per le cuffie, almeno 2 ingressi microfoni/instrument per la registrazione di voci o strumenti musicali dal vivo. Altre caratteristiche da controllare sono la frequenza di campionamento di 192KHz e 24 bit come bit rate di quantizzazione. Infine è opportuno dare sempre un occhiata al pre-amplificatore che troverete in dotazione, soprattutto se avete l’idea di registrare le vostre demo dal vivo con una chitarra e microfono per esempio. E’ sicuramente un componente importante per poter Creare un Home Studio con 400 euro.

 

Monitor Audio

Avere degli ottimi monitor audio, anche se sarà difficile fare un master audio di buona qualità perché avremo la mancanza sicuramente di attrezzatura importante in fase di processo mastering o sostituirli con dei plugin. Ci sono delle caratteristiche importanti da controllare prima dell’acquisto dei Monito Audio da studio. Tra questi senza dubbio, ad esempio è quella di controllare le risposte in frequenza dei vari monitor che state scegliendo, e scegliete il modello con la curva più piatta. Da consigliare sarà anche la grandezza dei monitor: preferite 8” anzichè da 5″ pur essendo più costosi.  I monitor da 5” essendo economici, ma non vi permetteranno di lavorare sulle frequenze basse (essenziale se producete musica elettronica). Sono infatti stati progettati per lavorare in compagnia di un subwoofer. Un altro fattore importante è la grandezza della vostra stanza. A seconda delle dimensioni è opportuno la scelta di un 5″ o 8″.

 

Tastiera Midi USB

Un altro strumento importante per il nostro Home Studio è senza dubbio un controller Midi USB o tastiera Midi USB che ci permette, senza troppi problemi, di trasformare le nostre idee in musica. Sconsigliamo senza dubbio di prendere tastiere da 25 tasti , almeno che non facciamo solo campionamento. Se produciamo musica pop, dance commerciale, è senza dubbio utile avere una 49 tasti. Dunque tutto dipende da cosa volete produrre.